“Il GIOCATTOLO RIFIUTATO”: parlare ai bambini di ambiente e disabilità attraverso il Teatro

Continua il sostegno della Fondazione Mario Diana per i progetti teatrali dell’attore casertano Michele Tarallo, con l’obiettivo di sensibilizzare gli Istituti scolastici e i giovani del territorio su temi sociali di grandi attualità, primi fra tutti la disabilità e il rispetto ambientale.

Da ottobre Michele Tarallo e la sua compagnia teatrale “L’Altro Teatro Oltre”, in collaborazione con il Comitato Onlus “IdeaChiara”, alle scuole primarie e secondarie di primo grado che ne faranno richiesta, presenterannolo spettacolo “IL GIOCATTOLO RIFIUTATO”: un monologo ironico e divertente sul tema dell’ambiente e della disabilità. Per i temi che affronta e il linguaggio che utilizza la commedia teatrale è rivolta principalmente ad un pubblico di bambini di età compresa tra i 6 e i 12 anni. Attraverso episodi veri e verosimili, infatti, “IL GIOCATTOLO RIFIUTATO” riesce a parlare di disabilità e inquinamento ambientale in modo divertente e fantasioso. Pur essendo un racconto, lo spettacolo è quasi del tutto privo di parole e lascia ampio spazio all’azione e alla musica: in questo modo si creaquell’atmosfera fiabesca capace di coinvolgerei più piccoli e di trasmettergli un messaggio spiazzante nella sua verità.Uno spettacolo che invita a  riflettere su una condizione che coinvolge non solo aspetti pratici e farmacologici ma soprattutto sentimenti, emozioni, sensibilità negate.

Per gli istituti che presenteranno domanda di adesione l’offerta formativa sarà completamente gratuita. A breve pubblicheremo nuove date disponibili, sempre per il 2016.

Di seguito elenchiamo le date del mese di febbraio già prenotate, con gli Istituti che ne hanno fatto richiesta:

  • 3 e 4 febbraio 2016, Istituto Comprensivo “Moro-Pascoli” di Casagiove (CE);
  • febbraio 2016, Istituto Comprensivo “L. Settembrini”, di Maddaloni (CE)

Clicca QUI per leggere l’articolo del Corriere Sociale


Dal 2015 la Fondazione Mario Diana ha deciso di sostenere i progetti teatrali dell’attore casertano Michele Tarallo con la speranza di riuscire a coinvolgere gli Istituti scolastici e i giovani del territorio, accendendo una riflessione su temi sociali di grandi attualità.

Il giocattolo rifiutato è un monologo teatrale rivolto prevalentemente ad un pubblico di bambini tra i 6 e i 12 anni di età. Affronta due temi sociali di estrema attualità, quali la disabilità infantile e l’inquinamento ambientale, attraverso l’intreccio di storie vere. La prima è la storia della famiglia del protagonista in scena, quotidianamente alle prese con le innumerevoli difficoltà legate alle cure di Chiara, una bambina affetta da paralisi cerebrale infantile con una sindrome dal nome impronunciabile. La seconda ha a che fare con la natura distrutta e deteriorata dal continuo versamento abusivo di rifiuti urbani, sopra e sotto la terra.

Lo spettacolo ha una sua particolarità: pur essendo un racconto, è assolutamente privo di parole, fatta eccezione per qualche sporadica voce registrata. In questo modo, maggior spazio viene lasciato all’azione e alla musica, così da costruire quella atmosfera fiabesca più consona ad un pubblico di bambini e più adatta a trasmettere loro un messaggio spiazzante nella sua verità.

Le date prenotate e non più disponibili sono:

– 26 Marzo 2015 – I.C.A.S. “Stroffolini” di Casapulla

– 30 Aprile 2015 – Istituto Comprensivo di Alife

– 9 Aprile 2015 –  Istituto Comprensivo “N. Ventriglia” di Piedimonte Matese

– 6 Maggio 2015 – Istituto comprensivo di Casagiove

Date ancora disponibili:

– Aprile: 10 – 23

– Maggio: 7 – 8 

Clicca QUI per saperne di più su “Il Giocattolo Rifiutato”

Clicca QUI per scaricare il Modulo di adesione