Olimpiadi di Robotica: il Villaggio dei Ragazzi è pronto per il sogno americano

Mente e cuore sono pronti: per gli studenti dell’indirizzo Tecnico Industriale della Fondazione Villaggio dei Ragazzi sta per cominciare l’avventura in America per la partecipazione alla finale mondiale della First Lego League.

Dal 27 al 30 aprile prossimi, Fiore Laudato, Alessandro Zampella, Pietro Cortese, Giulio Agorini, Antonio Sivo, Giovanni Di Cirillo, Michele Grauso e Francesco Caiazzo saranno a St. Louis per l’Olimpiade di Robotica, unici italiani in sfida con altri giovani provenienti da ben 140 Paesi del mondo.

Quella che si preannuncia un’avventura prestigiosa – giorni intensi di full immersion nello studio della meccatronica e nell’uso della lingua inglese, con la speranza di ritornare in Italia da Campioni del mondo di Robotica – sta quindi per iniziare.

Domenica mattina gli allievi voleranno verso gli States accompagnati dal Preside Claudio Petrone, con la certezza che i giorni americani, al di là del risultato finale della First Lego League, resteranno indimenticabili.

Ieri mattina, nel cortile della Fondazione, a Maddaloni, gli 8 studenti sono stati incoraggiati a non mollare e hanno ricevuto un caloroso in bocca al lupo dal Commissario Straordinario del Villaggio, Giuseppe Alineri, e dal responsabile del progetto, Michele Affinito.

Partecipare ad una così importante competizione ci mette nella condizione di poter dire alla città e alle Istituzioni che il Villaggio è più vivo che mai – ha sottolineato durante i saluti il Generale Alineri -. I nostri studenti affronteranno questa gara internazionale con la consapevolezza di essere bravi e di rappresentare il Villaggio e l’intero Paese. Il mio in bocca al lupo, quindi, a questi allievi, al Preside e all’Ingegnere Affinito. Sono loro che, unitamente alla Fondazione Mario Diana, alla Micron, al Rotary Club distretto 2100 ,e a tutti agli sponsor, hanno reso possibile questo momento straordinario”.

***

Robotica: Villaggio dei Ragazzi, Maddaloni e Caserta campioni d’Italia

Villaggio dei Ragazzi, Maddaloni e Caserta Campioni d’Italia nel settore della robotica e finalisti alla prestigiosa “First Lego League” di St. Louis, in America.

Grazie al sostegno della Fondazione Mario Diana Onlus e della Micron, a fine aprile alcuni studenti della Fondazione Villaggio dei Ragazzi di Maddaloni potranno volare verso St. Louis e partecipare alla finale mondiale dell’elettronica con altri concorrenti di ben 139 Paesi.

Uno straordinario – ma davvero inaspettato – regalo per gli allievi dell’indirizzo Tecnico Industriale per l’Elettronica del noto Istituto casertano, che solo pochi giorni fa sono rientrati da Rovereto con il titolo di vincitori del Campionato Nazionale di Robotica. A portarli sul podio, dopo quattro anni di partecipazioni e tentativi, un progetto scientifico incentrato sulla raccolta differenziata: lo stesso che i ragazzi presenteranno negli Stati Uniti d’America.

Senza il supporto della Fondazione Mario Diana e di un gruppo di privati lungimiranti, l’Istituto non avrebbe potuto sostenere le ingenti spese per la trasferta e il soggiorno negli Stati Uniti. “E’ un sogno che diventa realtà – racconta emozionato il Preside dell’Istituto Tecnico del Villaggio dei Ragazzi, Claudio Petrone -. Siamo ancora increduli ma fiduciosi perché si tratta di un progetto molto ambizioso per uno smistatore di rifiuti, che parte come gioco ma potrebbe essere implementato ed altamente utile, soprattutto nei nostri territori. Ci siamo laureati campioni d’Italia ed ora, grazie alla fiducia di privati che credono in noi e nel rilancio del Sud, miriamo ad essere i primi al mondo. Non li deluderemo”.

Guarda QUI il servizio di Terza Pagina, a cura di Luigi Ferraiuolo