Giornata Mondiale dell’Acqua – Imparo, Agisco, Condivido, Gioco.

*a cura di Maddalena Maltese

Nel mondo 2.2 miliardi di persone non hanno accesso all’acqua potabile e 4.2 miliardi non hanno servizi sanitari a casa. Sono loro i più a rischio e i più vulnerabili di fronte alla crisi del Coronavirus. La ragione? Non possono lavarsi le mani. Non possono usare le condizioni minime di igiene per proteggersi. 

Il 22 marzo in tutti i Paesi si celebra la Giornata mondiale dell’acqua. Quest’anno la giornata è dedicata al rapporto acqua e cambiamento climatico. Il Covid ha stravolto i programmi della celebrazione ma tutti possiamo avere un ruolo in questo giorno e agire con responsabilità, sicurezza e solidarietà.  “Il riscaldamento globale e l’uso insostenibile creeranno una competizione senza precedenti per le risorse idriche, portando allo sfollamento di milioni di persone”, ha detto il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres invitando tutti ad essere protagonisti nell’uso efficiente dell’acqua e nell’agire per limitare il cambiamento climatico. Tutte le azioni messe in atto durante questa giornata contribuiranno al raggiungimento dell’Obiettivo 6 dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.  

Fatti:

• Oggi, 1 persona su 3 vive senza acqua potabile, (OMS / UNICEF 2019);

• Entro il 2050, fino a 5,7 miliardi di persone potrebbero vivere in aree in cui l’acqua è scarsa per almeno un mese all’anno, (UNESCO 2018);

• L’approvvigionamento idrico e i servizi igienico-sanitari potrebbero salvare la vita di oltre 360.000 bambini ogni anno, (ONU 2018);

• Se limitiamo il riscaldamento globale a 1,5 ° C potremmo ridurre lo stress idrico indotto dal clima fino al 50%, (UN-Water 2019);

• Le condizioni meteorologiche estreme – che aumentano di frequenza e intensità a causa dei cambiamenti climatici – hanno causato oltre il 90% delle catastrofi gravi nell’ultimo decennio, (UNDRR 2015);

• Entro il 2040, la domanda globale di energia dovrebbe aumentare di oltre il 25% e la domanda di acqua dovrebbe aumentare di oltre il 50%, (Agenzia internazionale dell’energia 2018 / UNESCO 2018).

I governi devono agire, ma anche tu oggi puoi fare la differenza con soli quattro verbi.

Imparo:

*Lana del Sudafrica ha scoperto tre modi ingegnosi per risparmiare l’acqua. Sei curioso? Clicca

*Martina insegna ai piccoli come salvare l’acqua. Clicca e scoprilo anche tu!

*Partecipa in diretta e gratis ad una conferenza online sull’acqua. Viaggerai attraverso l’America Centrale, la Cina, l’Himalaya per capire come il cambiamento climatico incide sulle riserve d’acqua. La conferenza World Water Day 2020 – Water and Climate Change sarà in inglese.

Registrati qui: https://register.gotowebinar.com/register/3061845618309291787

Agisco:

Fai una doccia di 5’  e lascerai la tua impronta ecologica sul sito delle buone pratiche dell’Onu per salvare il pianeta. 

Mangia più pasti a base vegetale: i cibi a base vegetale e alimenti sostenibili di origine animale, potrebbero ridurre le emissioni di gas serra fino a 8,0 giga tonnellate.

Ridurre lo spreco alimentare, riduce la domanda di acqua in agricoltura e quindi non gettare cibo commestibile.

Spegni i dispositivi elettronici quando non li utilizzi, perché così non sarà necessaria più energia e più acqua. Attualmente il 90% della produzione di energia è ad alta intensità idrica.

Acquista in modo sostenibile: un tipico paio di jeans richiede 10.000 litri di acqua per essere prodotto, pari alla quantità che una persona beve in 10 anni. Scegli con cura i tuoi capi.

Condivido:

Condividi sui tuoi social o su Whatsapp queste immagini perché Tu Sei Uno che all’Acqua Ci Tiene.

Twitter #worldwaterday2020
Condividi un breve video su YouTube su come ti lavi le mani per proteggere te e gli altri usando #SafeHands Challenge.

QUI per un video della Campagna #worldwaterday2020

Gioco  – Trova le parole giuste per far festa all’ Acqua

CRUCIVERBA